Difficile capire il significato della parola volontariato.

Perche’ oggi essere volontario vuol dire offrire del tempo (prezioso) a qualcun altro che non sia te stesso. E il più delle volte (quello è il massimo) darlo senza aspettarsi nulla in cambio.

Perchè in realtà si è ripagati dalla soddisfazione di aver fatto qualcosa (nel piccolo piccolissimo) per aver cambiato il mondo (davvero?) o almeno aiutato a migliorare qualcosa o qualcuno.

C’è il volontario alla Protezione Civile che eroicamente dona se stesso ad una struttura che cerca di fare la differenza nei momenti di crisi (e ci riesce sempre) e c’è il volontario nella parrocchia che anima dei bambini o dei vecchietti per donare loro valori (ideali idee emozioni) che sappiano trascendere il luogo e lo spazio e contribuiscano a migliorare la sua persona (bimbo) o allietare i suoi ricordi (anziano).

Ci sono volontari silenziosi (la vicina che aiuta la vicina che aiuta la vicina che ha aiutato la mamma della vicina quando era allettata) e di cui non si sentirà mai parlare.

C’è la festa in piazza organizzata dall associazione che cerca di portare avanti con (nonostante) le istituzioni su un un particolare argomento, disabilità, tossicodipendenza, scoutismo che urlano (inascoltati per lo più) disperatamente di aiuto per le persone o di sostegno allo stesso progetto, mentre in piazza ci si riunisce davanti alle scommesse o al bar per la Roma/Lazio e per parlar male (sempre e comunque a prescindere del colore) della mala-politica e dei mala-vitosi della politica al comune al municipio al Trump.

Intanto alcuni volontari cercano volontariamente per l’ ennesima volta di ripulire il parco (avevamo detto inascoltati) perché ” nessuno di chi dovrebbe farlo lo fa” “ma non è giusto che lo facciano i cittadini” ” ci dovrebbe essere qualcuno che li denunci””faremo grandi cose in questo parco vedrete fra dieci mesi c’è una commisssione che….”.

Intanto il volontario continua a pulire l’ immondizia per terra lasciata dal cittadino qualunque il giorno prima, non sapendo che è il suo vicino di casa che in ascensore si era lamentato dell ama che non fa la differenziata…

E il volontario lo fa spontaneamente con la sua volontà .

Senza nulla in cambio.

Un granello di sabbia per domani.

Cosa c’entra tutto questo con Magliana.Contestualizzate rileggendo.

alla prossima.

SHARE