Un “bestiarium” è un libro medievale, che fa un elenco di animali rari e spiega dove andarli a cercare. Proviamo qui a compilare un bestiario dei nostri quartieri, aggiornato al 2022.

Capitulum primum: Scappati dalla fattoria. Nell’ottobre 2022 sono avvistate tre pecore giardiniere, al Trullo, su via Sarzana. Per raggiungere le fronde più alte e succulente di un albero sono salite sul tetto di una Fiat Panda, con tanto di immagini hanno fatto il giro del web. Stessa scena nell’aprile 2022, sempre al Trullo, dove a potare una siepe c’è una squadriglia di capre; e nel novembre 2021, con un’altra squadriglia di ruminanti all’opera per rasare l’erba alta di uno spartitraffico al Corviale. Nel febbraio 2021 un gregge di pecore ha attraversato viale Newton, paralizzando il traffico.

Nel giugno 2021 alcuni cavalli sono fuggiti al galoppo da un maneggio in zona Marconi: li hanno ritrovati mansueti ai giardinetti alle spalle delle scuole, sotto gli occhi increduli dei bambini.

Ben più triste è la storia di alcuni asini malgovernati (marzo 2021): forse alla ricerca di cibo, hanno attraversato viale Newton e uno di loro è stato investito da un’automobile.

Secundum: Il miglior amico dell’uomo. Il canile municipale della Muratella è stato a volte al centro di cronache, per le condizioni ritenute precarie della struttura (febbraio 2021). Nell’aprile 2022 viene interrotta per alcuni giorni l’assistenza veterinaria, per via di un bando irregolare: niente controlli per cani e altri animali di affezione, né “prime visite” per i randagi. A ottobre 2020 risale uno stanziamento di 300 mila euro, per la costruzione di un nuovo ambulatorio veterinario.

Altre cronache locali ci parlano di cani mordaci. Nel febbraio 2021 una bambina, durante una passeggiata in campagna, è stata accerchiata da cinque cani e azzannata al polpaccio.

Nell’agosto 2022 tre feroci cani da guardia di razza rottweiler sono stati messi in salvo: erano in un box sulla Portuense, senza acqua né cibo.

Tertium: Gatta ci cova. Il 7 gennaio 2022 è morta una pet celebrity: Principessa Arvalia, il gatto bianco e nero mascotte del Municipio XI, coccolato da impiegati e politici del Parlamentino di Corviale. Principessa stava male da tempo ed era ricoverata in una clinica veterinaria. Per tre consiliature il felino stakanovista ha preso parte a tutte le commissioni e sedute consiliari, approfittando di cibo e carezze bipartizan.

Nel settembre 2022, sotto il viadotto della Magliana, un incendio ha distrutto l’oasi felina Gattoland, nata nel 2018 e gestita dai volontari dell’Enpa. Per fortuna, nessuno dei 40 felini si è fatto male.

Incontri in campagna

Capitulum quartum: Nella tela di ragno. Nel nostro territorio è presente il Loxosceles Rufescens, il temuto ragno violino. Nell’estate 2022 si sono registrati cinque attacchi, tutti in zona Portuense. Il suo morso è quasi sempre accidentale: il ragno violino tende infatti a nascondersi e attacca solo se si sente direttamente minacciato. L’inoculo della citotossina (il veleno) sviluppa nel giro di un’oretta una lesione, che nei giorni successivi si infetta e può degenerare in una piaga. L’attacco però difficilmente si riconosce sul momento, in quanto il violino è un ragno mimetico con un morso indolore. Dopo la comparsa della lesione è bene domandarsi se poco prima siamo stati in ambienti ruderali o in case disabitate, che sono il contesto tipico del ragno violino. Se abbiamo fatto una passeggiata in campagna, sistemato oggetti in soffitta o spostato del mobilio pesante, potremmo insomma aver fatto un brutto incontro.

Quintum: Musi duri. Nel gennaio 2022 si registra una collisione tra uno scooterista e un cinghiale, che gli taglia la strada all’incrocio tra la Portuense e via del Ponte Pisano. Il cinghiale non si è fatto nulla; il poveretto sullo scooter, invece, è stato sbalzato a terra ed è finito al San Camillo. Una collisione analoga si è verificata nel giugno 2020 a Piana del Sole, al confine con il comune di Fiumicino. Questa volta i ragazzi a bordo dello scooter erano in due, e sono finiti entrambi in ospedale. Sempre nel 2020, ottobre, è segnalato un branco di cinghiali vaganti a via della Pisana, vicino la Città dei Ragazzi.

Sextum: Volpi e tagliole. Nel marzo 2021 si viene a conoscere, a Ponte Galeria, la storia di una volpe intrappolata in una tagliola da bracconaggio, di grandi dimensioni. Per liberarla è stato necessario amputarle la zampa. Quello che preoccupa è che, dentro in una tagliola così grande, poteva finire anche qualche ignaro malcapitato durante una passeggiata campestre.

Viva il lupo!

Capitulum septimum: Il lupo Anco Marzio. Poco al di là del nostro territorio, nella tenuta di Castel di Guido, è segnalata la presenza di lupi. I primi avvistamenti risalgono al 2010 e dal 2013 gli esemplari sono costantemente monitorati.

Nell’aprile 2022 si registra l’arrivo di un giovane esemplare: il maschio Anco Marzio. A quanto pare è arrivato qui per restarci, occupando il territorio lasciato libero dal maschio alpha Nerone (investito), e anche per metter su famiglia, visto che al suo fianco è stata osservata la giovane lupa Galeria, probabilmente figlia di Nerone. Il giovane Anco Marzio è un “lupo in dispersione”, ha lasciato cioè il suo branco di origine per formarne uno proprio.

Nella tenuta tuttavia è presente almeno dal 2020 un secondo branco di lupi, attestato a nord del territorio un tempo appartenuto a Nerone. Non è chiaro agli etologi se il branco del nord accetterà a sud la presenza di Anco Marzio, o se scoppierà una guerra.

Una dinamica simile si è già verificata nel marzo 2021, quando due giovani maschi in dispersione hanno provato, entrambi senza successo, a insediarsi a sud contendendo il territorio a Nerone.

Nel settembre 2022 intanto si viene a sapere che Anco Marzio ce l’ha fatta. È riuscito ad occupare il territorio di Nerone e ha preso per moglie la lupa Galeria.

La nuova coppia dominante non avrebbe perso tempo: le foto-trappole dell’Oasi Lipu hanno ripreso ben 7 cuccioli.

Il secondo branco, quello del nord, ha scelto per ora una strada pacifica: per il momento sembra ignorare Anco Marzio e nel branco sono nati anche cinque nuovi cuccioli.