Il Moderno Primo Ottocento

Primo Ottocento

Dal 1813 al 1848.

Dopo l’episodio di Porta Cavalleggeri le cose, per i patrioti romani, incominciano a mettersi male. Le trincee francesi hanno ormai conquistato posizioni d’altura sul monte Gianicolo e dal 13 giugno inizia un cannoneggiamento continuo contro il Va...
Temistocle Mariotti, cronista attento alla geografia romana, tallona passo passo i movimenti del generale francese Oudinot. Il 3 maggio 1849 Oudinot “manda un mezzo battaglione ad occupare Fiumicino”; il 12 maggio, “prende posizione alla Magliana”; il 16...
I contrasti tra Gonfalone e Sancta Sanctorum sono l’immagine plastica del ma lessere che a metà Ottocento agita la chiesa e la città di Roma. C’è un’anima conservatrice che tende all’immobilità e c’è un’anima inquieta che cerca...
Alla fine, la tenuta Pian Due Torri viene venduta, all’anziano conte Filippo Cini, desideroso di regalare alla giovane moglie, la contessa Giulia (Giulia Prosperi-Buzi, 1811-1872), un luogo in cui poter correre a cavallo lontana da occhi indiscreti....
Al monte di Santa Passera è sorta la Villa Negroni e, più nell’interno, a Vigna Jacobini si vendemmia ancora l’aleatico di papa Leone. I possiden ti Jacobini hanno restaurato un casale trasformandolo in villa, collocando sul frontespizio...
L’incontro (e scontro) della Magliana con istanze di modernità arriva a seguito di un evento calamitoso: la piena del Tevere del 1813. Quando le acque si riti rano, la tenuta Pian Due Torri è sepolta dal fango.