Geotag Città Pag. 2

Città

Un delitto “quasi perfetto” nelle campagne di Pontegalera

Sono complessivamente anni di grande trascuratezza e forzato abbandono dei campi, in cui la Magliana diviene facile preda di spregiudicati cercatori di...

La Peste romana e le fosse comuni a Pian Due Torri

Nel Seicento nella tenuta della Magliana dilagano le febbri malariche: i pontefici se ne tengono volentieri alla larga. L’ultimo porporato a mettervi...

Franciotto, i lanzichenecchi e i soldati rossi dei Mattei

Papa Leone non si è curato di preparare la sua successione. Morto un papa se ne fa sempre un altro, e a...

La gran bombarda e le ambizioni del (non più) giovane Sclafenato

Il nuovo papa Rodrigo Borgia (Alessandro VI) non ama la tenuta della Magliana, anzi la detesta. Vi compie un’unica...

Papa Sisto tra nepotismo, gossip e “renovatio Urbis”

Nel gennaio 1474 arriva alla Magliana il cardinal Giovan Battista Cybo, nella veste ufficiale di commendatario di Santa Cecilia. Cybo sa essere...

Via della Magliana: la “Francigena del Mare”

La chiesina della Magliana, con le sue nuove pitture, si prepara così ad accogliere i pellegrini del primo Giubileo dell’Anno Santo 1300,...

Il viaggio dei pellegrini, tra sante reliquie e feroci Saraceni

Dell’accampamento di Totila a Campo Merlo si torna a parlare nell’anno 669. Da un documento ecclesiastico apprendiamo che vi è stata edificata...

Sacerdotesse e dee: tra l’Età dell’oro e un nuovo credo

La novità del tempo di Antonino Pio (138-161) è la diffusione del cristianesimo, una fede pericolosamente illegale. Alla Magliana...

Augusto trova Roma di mattoni. E la lascia di marmo

Ottaviano è il nuovo Romolo che rifonda le istituzioni romane, sin dalle fondamenta. Riedifica la città, che è già grande, e con...

L’incontro tra Etruschi e Latini: il mito di Acca Larentia

Di recente però anche i latini si sono affacciati al mercato del Tevere, ponendo un avamposto ben difeso sul colle Palatino, sotto...

Le idi di marzo: la fine della Res publica

Nuvole basse e nere si addensano adesso sull’orizzonte. Il tempo a disposizione di Caio Giulio e Cleopatra sta per finire.

Agli Orti di Cesare: la mandria sacra del generale Caio Giulio

Caio Giulio nasce il 13 luglio dell’anno 100 a.C. Educato alla grammatica, è avviato alle armi e inviato in Oriente, per sfuggire...

Sacrifici umani lungo le rive del Tevere?

Nel 390 a.C. calano da nord i Celti, inattesi e rapidissimi. Prendono Roma senza darle il tempo di comprendere, né di reagire....

Servio Tullio e il culto della dea Fortuna

La costruzione del Ponte Sublicio apre la strada ai cercatori di fortuna. Tra di loro c’è anche l’intellighenzia etrusca ― mercanti raffinatissimi,...

Anco Marzio alla conquista delle Saline

Risuonano ora i tamburi di guerra: i Romani si mettono in marcia lungo quei 16 chilometri che separano Roma da Veio. Veio...

La dea senza nome della luce solare e delle messi mature

Segue un tempo tranquillo e senza guerre, di cui Roma approfitta per darsi le prime regole. Le azioni umane sono ora scandite...

Romolo e i Fratres Arvales: la fondazione di Roma

Un istante dopo che Romolo ha scavato il solco invalicabile, il pomerium, si consuma la tragedia. Remo, livido di gelosia, balza armato...

Palatium: la reggia portuense di Cleopatra

Del soggiorno di Cleopatra agli Horti di Cesare rimangono oggi variegate cronache, redatte dalle personalità e artisti che vi hanno soggiornato.