Progetto Metrovia: come ti trasformo la ferrovia in una metro di superficie

0
252

Si discute in questi giorni della Metrovia, un progetto indipendente dell’arch. Paolo Arsena per trasformare a basso costo le 6 linee ferrovie romane, che risalgono ai tempi del Papa-Re (ne parliamo in questo articolo), in altrettante nuove linee metropolitane di superficie. In un colpo solo Roma passa dalle 3 a ben 9 linee: geniale semplicità.

Arvalia.it vuole dare il suo contributo al dibattito, per quanto riguarda la vecchia linea FL1, con alcuni brevi spunti:

  • TRASTEVERE-RADIO. Apriamo un nuovo ingresso della vecchia Stazione Trastevere su piazzale della Radio, così la stazione può servire direttamente anche il quartiere Marconi.
  • PORTUENSE: è una nuova stazione intermedia prevista dal progetto Metrovia. Dove farla? Suggeriamo via Quirino Majorana, altezza Ponticello. Ma guai a scavare (resti archeologici in ogniddove!), si può fare in sopraelevazione, sopra i binari.
  • MEUCCI: è un’altra stazione intermedia. Per la verità il progetto Metrovia la immagina un po’ più spostata verso S. Passera, ma suggeriamo piazza Meucci: se dotata di ponte cavalcaferrovia può servire due quartieri: sia Marconi che Portuense-Vigna Pia.
  • VILLA BONELLI: non cambia nulla.
  • NEWTON: se ne parla da parecchio di questa nuova stazione, tra viale Isacco Newton e largo Petrelli, anche se il progetto Metrovia non la prevede. Oggi non serve proprio a nulla, ma in futuro avrà un’importanza strategica. C’è infatti tutto lo spazio per fare un enorme parcheggio di scambio per la viabilità proveniente da viale Newton, e magari il nuovo Ponte dei Congressi. È tutto traffico veicolare in meno su via della Magliana, polveri sottili in meno che respiriamo.
  • TRULLO: il progetto non la prevede, ma fare una nuova stazione a ridosso delle Caserme del Trullo può servire una fetta di popolazione importante.
  • MAGLIANA VECCHIA: non cambia nulla.
  • CAVALIERI DI MALTA + MURATELLA: di una stazione facciamone due. Su via Morselli/viale Castello della Magliana creiamo la nuova stazione CAVALIERI DI MALTA, a servizio diretto dell’ospedale e dell’area di Parco de’ Medici. Della stazione esistente, assai ravvicinata, si può fare una cosa interessante: smontiamola (tanto è prefabbricata) e rimontiamo la stazione MURATELLA esattamente 500 metri più avanti su via Crocco, così può servire davvero all’abitato di Muratella.
  • PORTA SUD-OVEST: è una nuova stazione, non prevista dal progetto Metrovia, da posizionare esattamente sul quadrifoglio del Grande Raccordo anulare, con un enorme parcheggio di scambio nelle 4 direzioni. A cosa serve una stazione in mezzo al nulla? Lasci la macchina e ti butti in metro.

Per le attuali stazioni PONTE GALERIA, FIERA DI ROMA, PARCO LEONARDO e FIUMICINO AEROPORTO non cambia nulla.

Il progetto dell’Arch. Arsena prevede anche altre cose interessanti: la prosecuzione della linea dopo Stazione Ostiense, sempre riutilizzando il vecchio tracciato ferroviario. C’è la nuova fermata ZAMA, quindi la nuova linea incrocia la Linea A a FURIO CAMILLO (lo scambio è da creare), e la Linea C a PIGNETO. Poi ci sono delle nuove fermate – PORTONACCIO, LANCIANI e BATTERIA NOMENTANA – per arrivare al capolinea a NUOVO SALARIO. Che ne pensate?

SHARE
È il curatore di questo portale. Fa di tutto un po’: scrive, mette on line e cerca nuove idee.