Morto lo scultore Kounellis. L’appello di Arva​lia​.it: ritroviamo il “Volto di Dio” della Magliana

0
55
Download PDF

È venu­to a man­ca­re ieri a Roma l’artista gre­co Jan­nis Kou­nel­lis (80), con­si­de­ra­to il “Mae­stro dell’Arte pove­ra” (nel video di coper­ti­na: la sua inter­vi­sta a Phi­lip­pe Dave­rio). Nato nel 1936 ad Ate­ne-Pireo, vive a Roma dall’età di 20 anni. Stu­dia da pit­to­re all’Accademia del­le Bel­le Arti e diven­ta famo­so per le sue istal­la­zio­ni: i “caval­li lega­ti”, le “por­te chiu­se”, il “macel­lo dei buoi”. Kou­nel­lis met­te­va al cen­tro del­la sua poe­ti­ca i “mate­ria­li d’uso”, cioè ogget­ti di poco valo­re e di uso comu­ne: la lamie­ra, putrel­le di fer­ro, i sac­chi di iuta, le pie­tre, il car­bo­ne.

Ci vie­ne così in men­te quel­la che for­se è la sua ope­ra più cono­sciu­ta nel Ter­ri­to­rio Por­tuen­se: il Vol­to di Dio (2006), che però è anche un’opera che nes­su­no ha mai visto. Intor­no al 2005 l’Opera roma­na per la prov­vi­sta di nuo­ve chie­se gli affi­dò l’opera d’arte prin­ci­pa­le del­la chie­sa del San­to Vol­to alla Maglia­na, appun­to il “Vol­to di Dio” che dà il tito­lo alla chie­sa. Si trat­ta­va di una fusio­ne di ghi­sa da posi­zio­nar­si nell’occhio del roso­ne in fer­ro­ce­men­to (foto in bas­so). Si sa che l’opera di Kou­nel­lis risul­tò “non appro­va­ta” dai com­mit­ten­ti e nes­su­no sem­bre­reb­be aver­la mai vista. Pro­ba­bil­men­te Kou­nel­lis l’avrà rifu­sa per rea­liz­zar­ci altro, o for­se il boz­zet­to non appro­va­to non arri­vò mai nem­me­no in fon­de­ria.

La nostra testa­ta pro­va a lan­cia­re un appel­lo: sareb­be un omag­gio all’Artista riu­sci­re a tro­va­re alme­no una foto­gra­fia di quest’opera, o una copia del boz­zet­to… O maga­ri ritro­va­re l’opera stes­sa, spe­ran­do, a distan­za di die­ci anni, che la com­mit­ten­za pos­sa tro­va­re un diver­so modo per valo­riz­zar­la.

 

santo-volto

Download PDF