Strettamente legato allo Stadio è il Ponte dei Congressi

Il rog

risale al 2000 ma i fondi – 145 milioni di euro – sono stati stanziati

tanto nel 2014: ne servirebbero, per i raccordi con la viabilità esistente, altri che non si sa bene come trovare. Nel 2015 l’architetto Juan José Arenas de Pablo, con lo Studio Transit e altri, ha presentato una nuova versione del ponte, con due arcate collegate in una forma flessuosa e modernissima: a bow string

una “corda d’arco”.

Tutt’intorno, la viabilità è completamente ripensata. Si crea ora una grande ro tatoria a senso unico sospesa sul Tevere, che ingloba sia il vecchio Ponte della Magliana che il nuovo ponte: il vecchio ponte è per il traffico in uscita dalla città; il nuovo è per il flusso in entrata dalla Roma-Fiumicino. Sotto, si prevede una piccola meraviglia: la prosecuzione del parco fluviale.

Nel febbraio 2017 il ministero delle Infrastrutture ha mosso alcuni rilievi, che per essere superati richiedono di variare il piano regolatore. Anche il dos sier-ponte sembra oggi fermo


(aggiornato il 11 Agosto 2021)