Nel dicembre 2014 l’operazione di polizia “Mafìa capitale” porta in carcere l’ex terrorista nero Massimo Carminati, con numerosi altri, tra i quali il capo delle cooperative sociali romane Salvatore Buzzi, ritenuto il suo braccio destro. La procura ipotizza l’esistenza di un’associazione mafiosa operante a Roma, in grado di condizionare appalti e mettere a libro paga politici e amministratori comunali, in maniera quasi bipartisan.

Le coranache giornalistiche raccontano diffusamente questo “mondo di mezzo” – sospeso a metà tra volti rispettabili e il più oscuro malaffare – senza apparente soluzione di continuità con le attività eversive dei Nar e i traffici della banda della Magliana.

Eppure, quella banda della Magliana non esiste più da tempo. La sua storia si è fermata il 3 ottobre 1995, con il maxi-processo seguito all’operazione Colosseo.

Il primo a parlare di una nuova banda della Magliana, nel 2010, è il boss pentito Antonio Mancini, in un’intervista al periodico L’Espresso. Mancini squarcia un velo: “Roma è ancora in mano alla banda”, dice. “Fa affari importanti. Ha usato e continua a usare i soldi di chi è morto o è finito in galera. E non ha più bisogno di sparare, o almeno di sparare troppo spesso”. Mancini lascia intendere che ci sono nomi ancora da scoprire: “La cassa, i soldi, li hanno quelli che sono stati solo sfiorati dalle indagini e ne sono venuti fuori alla gran de, potendo tranquillamente continuare a fare i loro affari. Io mi chiedo che fine hanno fatto i palazzi, i centri commerciali, i night club…”.

Nel 2014 arriva l’arresto eclatante di Carminati. Ne segue un processo di non facile racconto. Nell’aprile 2017 il pubblico ministero chiede la sua condanna a 28 anni di carcere. A luglio la sentenza di primo grado riconosce Carminati colpevole di associazione a delinquere, con una condanna a 20 anni, senza l’ag gravante mafiosa.

Inizia l’appello e nel frattempo un’altra indagine, su ordinanza cautelare del gip Simonetta d’Alessandro, accende un faro sulla nuova spietata mala del Litorale.


(aggiornato il 14 Agosto 2021)