In questa rubrica racconteremo storie, iniziamo con quella della Corsia preferenziale.

Un quartiere soffocato dal traffico impazzito, da un’attività commerciale frenetica e un’urbanizzazione tra le più estese di Roma, ha espresso il proprio parere sul destino della corsia preferenziale. In realtà non è stato chiesto il giudizio dei cittadini, ma, nell’era del Web x.0 – i numeri ormai si susseguono anch’essi frenetici! –, i residenti hanno preso d’impeto la parola. Poco importa se l’idea del tram, paventata dalla Commissione Mobilità, sia stata “accolta” dal sondaggio a cui hanno partecipato in maniera massiccia gli appartenenti al Gruppo Facebook del Comitato di Quartiere. L’importante è che il quartiere abbia fatto sentire la sua voce.

IN basso link al sondaggio

https://www.facebook.com/groups/821053087983576/permalink/1157125871042961/

Ma cosa ci dicono i numeri del sondaggio? Eccoli:

Sondaggio

I numeri parlano di un’idea piuttosto precisa dei residenti, ovvero che si vuole un mezzo facile, dotato di tutti i comfort e che sia svincolato da tutti i limiti che il traffico può arrecare, ovvero il tram. È da considerare infatti non tanto il mezzo in sé ma quello che rappresenta: un’appropriazione del proprio spazio e della propria libertà. Non mancano le soluzioni ardite, ovvero il collegamento con una mobilità fluviale tanto in voga nelle più grandi capitali europee.

Ma i numeri aprono un’altra prospettiva, i residenti parlano e si confrontano, a volte in maniera accesa, ma avviene magicamente il dibattito:

https://www.facebook.com/groups/821053087983576/permalink/1166043563484525/

https://www.facebook.com/groups/821053087983576/permalink/1162933817128833/

Commenti

Nel dibattito si delineano alcuni punti fermi, non evidenti nella scelta del mezzo urbano da adottare: ovvero salvaguardia degli alberi, gestione dei posti auto perduti (anche se illegali), una armoniosa ed efficiente coabitazione con il traffico automobilistico, e infine attenzione per la mobilità ciclabile.

Ovviamente è il primo passo verso una definitiva riqualificazione di un quartiere che tanto dà al municipio e alla città, che tanto dà in termini economici e di viabilità.

Il 7 Dicembre se ne parlerà in un’assemblea pubblica, il sasso nel lago stagnante è stato lanciato….

SHARE