“Ieri l’assessore Giacomo Giujusa ha condiviso sulla propria bacheca Facebook un post dell’ex Presidente del Municipio Maurizio Veloccia, in cui si indicano i progetti fermi a causa delle inadempienze della Giunta grillina che governa il Municipio. Cominciano così a comparire sulla bacheca dell’assessore risposte, alcune in difesa della Raggi, altre di critica a cui lo stesso assessore Giujusa si accoda. Ciò che però colpisce è che, a questi, poi si aggiungono commenti sconvolgenti come quello di chi vorrebbe mandare l’ex presidente in Iraq a sminare i terreni, in modo da essere utile magari saltando in aria, oppure di chi trova cortese volerlo collocare come concime nei campi”, è quanto dichiarano i consiglieri municipali e i segretari dei circoli del Partito Democratico del Municipio XI.

“Riteniamo che un dibattito politico fatto di insulti o addirittura di auguri di morte non solo non sia degno di un paese civile e porti danni alla città, ma costituisca un’incitazione alla violenza gravissima tanto più se non censurata da una figura istituzionale. Rimaniamo stupefatti della poca sensibilità dell’assessore Giujusa che non ha ritenuto opportuno cancellare né prendere le distanze dai commenti offensivi apparsi sul suo profilo. D’altra parte la classe non è acqua ed è ormai acclarato che l’Assessore fugga dal normale confronto politico, preferendo coprire le proprie inefficienze, tanto che si è ben guardato dal rispondere nel merito alle critiche mosse nel post da Maurizio Veloccia. Da parte nostra esprimiamo totale solidarietà a Maurizio Veloccia e al lavoro del nostro Gruppo consiliare, che tutti i giorni smaschera l’immobilismo e l’incapacità di chi governa oggi il nostro territorio”, concludono i segretari dei circoli PD.

In serata arriva la replica dell’assessore Giacomo Giujusa, che spiega di non essere intervenuto “semplicemente perché non li ho ancora letti”. E precisa: “Se ci sono commenti offensivi li cancellerò e se ci sono minacce denuncerò, come del resto è già successo poco tempo fa con le minacce a me riferite ricevute proprio sotto un post di un consigliere Pd. Tra l’altro oggi sono stato impegnato tutto il giorno in Assessorato e in Consiglio, dove gli esponenti Pd erano presenti in Commissione Ambiente e Lavori pubblici e avrebbero potuto avvisarmi facilmente. I media andrebbero utilizzati meglio da tutti”.

 

commenti-facebook

(i commenti shock)

 

Image Credits: Pixabay